Acta Fungorum

... chi siamo

Collaborano al Progetto

Carlo Agnello Carlo Agnello (Carlo) Nato nel 1961 a Mesagne in provincia di Brindisi dove tuttora risiede, è dipendente Enel presso la Centrale Termoelettrica Federico II. Iniziato fin da ragazzo all'esclusiva raccolta dei funghi, lentamente dal 1994 solo per pura passione ha cominciato lo studio della micologia con tutte le difficoltà dovute alla totale assenza di micologi, studiosi o semplici seri appassionati sul territorio. Dal 1999, accantonando le altre passioni, insieme e supportato da una ristretta cerchia di amici fonda il Gruppo Micologico di Mesagne che aderisce allo Statuto dell'AMB nel marzo del 2000. Attualmente è Membro del Comitato Scientifico Nazionale dell'AMB.

Gianni Ambrosio Gianni Ambrosio (gambr) Nato il 20/02/1971 a Udine consegue il diploma di maturità scientifica e si laurea in informatica all'Universtià di Udine. Appassionato, oltre di funghi, di pittura, musica e arti marziali, ha frequentato un corso serale di 3 anni di pittura a olio, strimpella piano e chitarra elettrica e ha conseguito la cintura verde di Aikido (Iwama Ryu). La passione per i funghi è nata in giovane età quando, assieme al padre, si divertiva a cercare i 'prataioli' nei campi. Da ragazzo incomincia a frequentare il Centro Micologico Friulano dove scopre la passione per il genere Russula, attualmente suo preferito per i bellissimi colori. Lasciato il circolo, trova maggiori stimoli nei forum su internet e diventa socio del gruppo AMB di Muggia. Attualmente immerso nello studio del genere Melanoleuca non disdegna approfondire i Boletus s.l. e in particolare gli Xerocomus, le Agrocybe, i Lactarius, le Conocybe e solo recentemente si è affacciato al mondo delle Inocybe.

Fabio Aste Fabio Aste (fabiophorus) è nato il 28 maggio 1968 a Savona, è impiegato presso il Reefer Terminal Spa di Porto Vado; fin da bambino è stato fatalmente attratto dalla Natura Selvaggia e dalle sue meravigliose e misteriose Creature; il mio primo testo sacro boschivo (quando aveva 8 anni) è stato il "manuale di Yoghi" ! Very Happy

Le sue più grandi passioni sono le lunghe escursioni (meglio se di più giorni!) nei boschi e lo studio della micologia; ama definirsi micologo free lance o micologo-selvatico: si dedica in particolar modo all'approfondimento degli Scleroderma, delle Amanita, delle Ramarie, delle Hygrophoraceae; ma un'emozione del tutto particolare sanno suscitare in lui le specie del Genere Agaricus; attualmente sta portando avanti un progetto di studio e approfondimento delle specie del recente Genere Parasola.


Arturo Baglivo Arturo Baglivo (Artù) è chirurgo presso l'ospedale di Lecce. Negli anni in cui ha prestato la sua opera come Medico di Pronto Soccorso ha iniziato ad occuparsi di intossicazioni da funghi superiori. Da alcuni anni studia i funghi ipogei e gli ascomiceti opercolati con particolare riguardo alla flora fungina del Salento. E' membro del Consiglio Direttivo dell'AMB - Gruppo di Lecce e fa parte del CSN dell'AMB - Gruppo di Lecce. Ama la Macro fotografia, con particolare riguardo ai funghi, e la fotografia naturalistica.

Ennio Carassai Ennio Carassai (Agaricus) nato a Macerata il 14-04-1947, in pensione dal 2004 dopo 38 anni di lavoro come tecnico nella gestione delle centrali telefoniche numeriche della Telecom. Si considera un aspirante micologo dilettante quasi autodidatta: ha iniziato ad occuparsi dello studio dei funghi con molto entusiasmo e passione fin dal 1980, frequentando per molti anni un Gruppo Micologico della sua città che ha lasciato nel 1996 perchè non ne condivideva più il modo e il tipo di attività che veniva svolta. Nel 1997, assieme a 15 amici anch’essi provenienti dal quel Gruppo, ha fondato l’Associazione Micologica Naturalistica “Monti Sibillini”, aderente all’ AMB, con l’intento di abbinare alla passione, lo studio dei funghi e della botanica. Pur essendo il suo livello dilettantistico, cerca di esprimersi con la massima serietà possibile utilizzando oltre al microscopio anche una discreta bibliografia; confrontandosi con altre realtà e Associazioni aventi finalità comuni, partecipando quando possibile, a convegni e seminari di studio ma soprattutto scambiando esperienze e conoscenze con molti amici micologi. E' un grande appassionato di montagna che ha iniziato a conoscere ed amare con gli scout fin da ragazzo continuando con il CAI; in particolare conosce bene i Monti Sibillini che ha percorso in ogni direzione in oltre 50 anni di escursioni a vario livello. Micologicamente si occupa in particolare del Genere Agaricus e della ricerca e studio delle specie fungine presenti nel territorio montano del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, nei quali svolge gran parte delle sue escursioni arrivando a censire in 28 anni più di 500 specie fungine.

Matteo Carbone Matteo Carbone (Stinkhorn) è nato a Genova il 25.01.1977, appassionato fin da piccolo per le materie scientifiche e soprattutto per la determinazione dei funghi. E' socio del gruppo AMB di Arcene (BG) e del Gruppo Micologico Bresadola di Trento, ma vive a Genova. Si diletta nello studio degli Ascomiceti e dei Gasteromiceti, non disdegnando però tutti gli altri funghi. Possiede una libreria personale (in continua espansione) piuttosto fornita di libri specialistici internazionali ed antichi. Al momento ha iniziato uno studio approfondito del genere Otidea che lo ha visto coinvolto nella revisione di alcune raccolte di Persoon depositate nell’erbario olandese di Leiden. Gli piace molto viaggiare ed utilizzare i viaggi per studiare i funghi nei diversi ambienti. Parla e comprende correttamente l’inglese; legge e capisce anche il francese e lo spagnolo.

Possiede un erbario personale dove deposita tutte le raccolte che fotografa, e quelle che gli vengono inviate per la determinazione da amici.

Giuseppe Costiniti Giuseppe Costiniti (Pino) micologo Padovano, è Presidente del Gruppo AMB di Padova. E' membro del Comitato Scientifico Nazionale dell'Associazione Micologica Bresadola. Studioso del Genere Inocybe, partecipa all'"Inocybe team"





Donatella De Giorgi Donatella De Giorgi (Doni) è laureata in Scienze Agrarie presso l’Università degli Studi di Bari con una tesi sperimentale sul miglioramento genetico del frumento duro per la resistenza allo stress idrico. Dagli anni dell’università ha iniziato ad interessarsi alla micologia. Ha frequentato il Corso teorico pratico organizzato dal Dipartimento di Sanità Pubblica Az.Usl di Cesena, Ravenna e Bologna sud e dall’Università di Bologna Facoltà di Agraria divenendo Micologo E' iscritta nel Registro Nazionale dei Micologi al n. 1520 dal 22.12.2003. Da alcuni anni tiene corsi di micologia: nel 2003 presso il Corpo di polizia provinciale della Provincia di Lecce, dal 2001 ad oggi presso l’Associazione Micologica Bresadola gruppo di Lecce, all’interno della quale ricopre il ruolo di consigliere. Si occupa della formazione di base in campo micologico preferendo lo studio del genere Morchella e della micoflora Salentina.


Collaborano al Progetto

Giovanni Dose Giovanni Dose (Micogian) Gianni per gli amici, nato nel 1942 a Udine, residente a Feletto Umberto, località alla periferia del capoluogo friulano. Commerciante, è contitolare di una azienda specializzata nella vendita e assistenza di articoli e macchine per il giardinaggio. Interessato al mondo della natura fin da ragazzo, si è dedicato per molti anni alla Geologia e alla Paleontologia della propria Regione, contribuendo alla creazione di un gruppo di appassionati che diventerà il fulcro delle attività paleontologiche del Museo Friulano di Storia Naturale. Pur essendo da molto tempo interessato ai Funghi, solamente negli ultimi anni si è dedicato con intenzioni più serie nei confronti della Micologia. Appassionato autodidatta di informatica, si è particolarmente dedicato alla programmazione per ottenere strumenti di supporto alle proprie attività sia lavorative che amatoriali. Collabora nell'organizzazione del Sito di Acta Plantarum. Ama particolarmente la fotografia, “naturalistica” naturalmente.



Erminio Ferrari Erminio Ferrari (Erminio) Nato a Novara nel 1936, risiede da anni a Verbania. Titolo di studio conseguito: licenza di scuola media inferiore. Dopo aver lavorato in qualità di impiegato in una importante azienda tessilchimica, la sua attuale posizione è quella di persona ritirata dal lavoro per raggiunti limiti d'età. Iniziò ad occuparsi di micologia nel 1966, per parecchi anni da autodidatta. Contemporaneamente si appassionò alla fotografia naturalistica, in modo particolare di quella inerente ai funghi. Ebbe così modo di conferire a Bruno Cetto, il suo primo maestro in micologia, molte foto di miceti dallo stesso in gran parte utilizzate per i libri della collana "I funghi dal vero". Una ventina di anni fa, fu irresistibilmente attratto dalle Inocybe, delle quali iniziò lo studio inizialmente, e a lungo, da autodidatta, poi con l'aiuto del compianto Carlo Luciano Alessio, di Marcel Bon e, infine, di Enrico Bizio, con il quale scrisse il suo primo articolo sulle Inocybe, pubblicato nel 1999 sulla rivista "Funghi e Ambiente" edita a Fara Novarese. A questo, ne seguirono molti altri che apparvero su riviste micologiche nazionali e straniere. Nel 2006 fu pubblicato in un volume della collana "Fungi non delineati" il suo, per ora più, importante contributo dedicato al genere prediletto: "Inocybe alpine e subalpine".




Cinzia Fracasso Cinzia Fracasso (Cinzia) è laureata in Scienze Biologiche con una tesi sulla biologia di Apodemus flavicollis. Ha conseguito un Dottorato di ricerca in Biologia evoluzionistica e lavorato come borsista alcuni anni presso il Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova occupandosi di filogenesi molecolare. Attualmente insegna Scienze matematiche chimiche fisiche e naturali nella scuola secondaria di primo grado, nel tempo libero collabora con l’Associazione Micologica Bresadola di Padova dedicandosi allo studio dei funghi e con l'Associazione "Il Basilisco" che si occupa di ambienti naturali e di flora del territorio padovano. Appassionata da sempre di alpinismo e sport all’aria aperta si dedica all’osservazione dell’ambiente e alla fotografia compiendo escursioni a piedi, in bicicletta e con gli sci di fondo.



Mario Giliberto Mario Giliberto (Mario) ha frequentato il corso di Laurea in Scienze Naturali presso l'Università di Pisa prestando la propria opera come determinatore di faune preistoriche ed assistente tecnico negli scavi di preistoria condotti dal Prof. A.M. Radmilli. Ha diretto scavi per la Soprindendenza alle Antichità della Provincia Autonoma di Trento nel terreitorio di Riva del Garda, collaborando nel contempo con il Museo Tridentino di Scienze Naturali come determinatore di faune. Per più di trenta anni ha praticato la speleologia su buona parte del territorio nazionale. Ha coltivato sin dai primi anni dell'università l'interesse per la Botanica; Micologicamente si interessa al Genere Inocybe attratto dalla difficoltà dell'indagine e dalla bellezza della microscopia tipica del Genere. Partecipa attualmente al gruppo di studio dell'AMB - Gruppo di Padova



Rossano Giolo Rossano Giolo micologo Padovano, ha due grandi passioni la pesca sportiva e la micologia. Si occupa del genere Mycena e delle Boletales sl. E' membro del Comitato Scientifico Nazionale - AMB; responsabile del Gruppo di studio dell'AMB di Padova.









Daniele SartoriDaniele Sartori ( Samurai ) è nato a Villafranca Verona il 14/04/1953, abita a Grezzana (VR), ai piedi dei monti Lessini.
Ha due grandi passioni le arti marziali (è maestro di Karate ed istruttore Kobudo di Okinawa) e lo studio dei funghi. Questa passione è nata per caso nel 1981 quando passeggiando in un bosco, ha raccolto alcuni esemplari di miceti, rivolgendosi poi ad un'amico per l'identificazione. Questi non essendo in grado di identificarli gli consigliò di rivolgersi al gruppo micologico D.L.F. Verona, la stessa sera si iscrisse al gruppo cominciando così questa fantastica avventura. Inizialmente si è dedicato all'ecologia dei funghi, alla tossicologia ed al loro studio microscopico.
Studia i generi Boletus, Agaricus, Lepiota, ma il suo genere preferito è il genere Amanita. Nel 2005 ha determinarne e sagnalato alla comunità scientifica l'Amanita citrina var. intermedia Neville e Poumarat per la prima volta ritrovata in Italia ha pubblicato anche un articolo sul ritrovamento sulla RDM Aprile-Giugno 2006.
E' socio del G.M.B. di Trento dal 1985, del Gruppo A.M.B. "Carini" di Brescia e del Gruppo AMB di Vicenza, è socio onorario del Gruppo Micologico Gelmetti di S.Lucia - Verona.

Acta Fungorum - un progetto "open source" per lo studio della micologia