Elaphomyces granulatus

Ritrovamenti e discussioni sui funghi di Specie determinate della Divisione Ascomycetes

Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:26

Mi sono messo un pò a scavare ...

Elaphomyces granulatus Fr., Syst. mycol. (Lundae) 3(1): 58 (1829)

Synonymy:
Elaphomyces cervinus (L.) Schltdl., Fl. berol. (Berlin) 2: 166 (1824)
Hypogaeum cervinum (L.) Pers., Tent. disp. meth. fung. (Lipsiae): 7 (1797)
Lycoperdastrum cervinum (L.) O. Kuntze, Revis. gen. pl. (Leipzig) 2: 858 (1891)
Lycoperdon cervinum L., Sp. pl. 2: 1053 (1753)
Scleroderma cervinum (L.) Pers., Syll. fung. (Abellini) 8: 869 (1801)
Scleroderma cervinum (L.) Pers., 1: 156 (1801) ß cervinum
Scleroderma vulgare var. cervinum (L.) W.G. Sm., Syn. Brit. Basidiomyc.: 480 (1908)

Raccolta: 12/03/2011, Monteu Roero (CN), 395 m.s.l.m., leg. G. Baiano.

Habitat: terreno acido o neutro, bosco misto di castagno e pino silvestre, vicino ai pini. Cresce tipicamente sotto la lettiera e lo strato umoso, appoggiato sul sottostante strato di terreno compatto.

Ascomi globosi, quasi sempre irregolari, diametro cm 0,5-5.
Peridio spesso 2-4 mm, di colore pressoché uniforme, non "marmorizato" (come invece è il simile E. muricatus) di colore dal bianco al giallino, giallino rossiccio sopratutto verso l'interno e negli esemplari giovani, superficie esterna rivestita da piccole ma evidenti verruchette appuntite di colore giallo chiaro nei giovani fino al bruno marrone rossiccio negli esemplari vecchi.
Struttura del peridio ifale, assai compatta.

Gleba suddivisa in areole più brune disposte regolarmente negli esemplari giovani, poi nera e polverosa (ma contenente numerose ife intrecciate) negli esemplari maturi.

Aschi globosi micron 35-40-(50) conteneti 4-5 spore, visibili solo negli es. giovani, poi scompaiono e rimane una polvere costituita da spore globose di colore rossiccio bruno quasi nero a maturità, micron 20-30, più sovente 22-28, ricoperte da ornamentazionoi ad uncino, fitte.

Per osservarle meglio al microscopio decolorarle con ipoclorito di Na (candeggina).

Alcuni esemplari...
001-DSC_0280-Elaphomyces_granulatus.jpg
001-DSC_0280-Elaphomyces_granulatus.jpg (358.75 KiB) Osservato 4503 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:28

.
002-DSC_0283-Elaphomyces_granulatus.jpeg
002-DSC_0283-Elaphomyces_granulatus.jpeg (151.76 KiB) Osservato 4511 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:28

notare le rizomorfe, resti di ammassi di micelio.
003-DSC_0288-Elaphomyces_granulatus.jpeg
003-DSC_0288-Elaphomyces_granulatus.jpeg (203.32 KiB) Osservato 4511 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:30

.
004-DSC_0291-Elaphomyces_granulatus.jpeg
004-DSC_0291-Elaphomyces_granulatus.jpeg (241.01 KiB) Osservato 4511 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:31

esemplare non del tutto maturo. Notare lo spessore del peridio di colore uniforme (nel simile E. muricatus è "marmorizzato") e le areole nella gleba.
005-DSC_0285-Elaphomyces_granulatus.jpeg
005-DSC_0285-Elaphomyces_granulatus.jpeg (194.06 KiB) Osservato 4511 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:36

notare il colore del peridio variabile secondo l'età e l'aspetto della gleba, oltre al peridio spesso e non "marmorizzato".
006-DSC_0271-Elaphomyces_granulatus.jpeg
006-DSC_0271-Elaphomyces_granulatus.jpeg (247.36 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:40

ascomi a vari stadi di maturazione. Notare la gleba che nell'esemplare maturo è ridotta ad un ammasso pulverulento nero.
007-DSC_0275-Elaphomyces_granulatus.jpeg
007-DSC_0275-Elaphomyces_granulatus.jpeg (248.74 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:41

ascoma maturo. Notare il peridio spesso di colore uniforme la gleba pulverulenta frammista a numerose ife.
008-DSC_0273-Elaphomyces_granulatus.jpeg
008-DSC_0273-Elaphomyces_granulatus.jpeg (183.56 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:45

... ed ora un pò di microscpia ...

Esemplare immaturo mostrante aschi conteneti 4-6 spore ancora non pigmentate ed altre spore ormai libere appena colorate.
0100-DSCN3217-spore_immature_ed_aschi.jpeg
0100-DSCN3217-spore_immature_ed_aschi.jpeg (217.24 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:49

alcune spore immature ...
0101-DSCN3217b-spore_immature.jpeg
0101-DSCN3217b-spore_immature.jpeg (103.93 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:50

spore immature ...
0101-DSCN3242c-spore immature.jpeg
0101-DSCN3242c-spore immature.jpeg (106.16 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:52

asco ...
0102-DSCN3240-asco.jpeg
0102-DSCN3240-asco.jpeg (110.42 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:53

spore mature ...
0103-Spore_Mature.jpg
0103-Spore_Mature.jpg (157.87 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:54

spore mature ...
0104-DSCN3248-spore_mature.jpeg
0104-DSCN3248-spore_mature.jpeg (153.26 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:56

Le spore mature sono scure ed è difficile osservarne le ornamentazioni. usando acqua ossigenata come liquido di osservazuione il loro colore si schiarisce e si possono osservare meglio. I "globi" bianchi sono bolle di O2 che si liberano dal perossido di idrogeno.
0105-DSCN3253-spore_in_H2O2.jpeg
0105-DSCN3253-spore_in_H2O2.jpeg (156.88 KiB) Osservato 4510 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 1:59

.
0106-DSCN3256-spore_in_H2O2.jpeg
0106-DSCN3256-spore_in_H2O2.jpeg (133.64 KiB) Osservato 4509 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 2:05

spore in ipoclorito di sodio (candeggina).
0107a-1DSCN3288-spore_mature_in_ipoclorito.jpeg
0107a-1DSCN3288-spore_mature_in_ipoclorito.jpeg (135.37 KiB) Osservato 4509 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 2:12

spore mature in ipoclorito di Na. Altra vista con differente messa a fuoco.
0107b-DSCN3289-spore_mature_in_ipoclorito_di sodio.jpeg
0107b-DSCN3289-spore_mature_in_ipoclorito_di sodio.jpeg (202.07 KiB) Osservato 4509 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 2:19

.
0107-DSCN3261_peridio.jpeg
0107-DSCN3261_peridio.jpeg (111.6 KiB) Osservato 4509 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 2:22

notare la struttura ifale compatta del peridio.
0108-DSCN3269-particolare_peridio.jpeg
0108-DSCN3269-particolare_peridio.jpeg (132.8 KiB) Osservato 4509 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 2:24

ancora ...
0108-DSCN3271_peridio.jpeg
0108-DSCN3271_peridio.jpeg (203.32 KiB) Osservato 4508 volte
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda evelina » lun 14 mar 2011, 10:51

Complimentiiiiiiiiiiiiiii
Per la sequenza della micro: ottimo lavoro.
Confesso che non sapevo che si potesse usare la "candeggina" come reagente, o come liquido di governo.
Ma si usa solo in questo caso ?
O può essere usata anche per altre ricerche microscopiche ?

Da noi viene chiamato volgarmente: tartufo dei cervi , che ne vanno ghiotti, capita spesso di vedere i resti del (pranzo)
e quelle poche volte che ho avuto la fortuna di trovarlo devo dire grazie ai resti. E noto che su questo ipogeo cresce Cordyces ophioglossoides e altri del Genere
Habitat semprè sotto conifere altitudine 1200 m. circa.
:bye: Evelina
evelina
Senior
 
Messaggi: 4707
Iscritto il: dom 23 ago 2009, 10:18

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda patty » lun 14 mar 2011, 14:20

:applause: :applause: Belissima scheda, ottimo lavoro!!
:wub:

patty
patty
Esperto
 
Messaggi: 2265
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Località: Modena

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda evelina » lun 14 mar 2011, 14:38

Ciao Patty, tu hai usato la (candeggina) per qualche ricerca?

:bye: :bye: :bye:

Evelina
evelina
Senior
 
Messaggi: 4707
Iscritto il: dom 23 ago 2009, 10:18

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » lun 14 mar 2011, 15:25

io la uso in casi come questo, cioè quando ci sono parti (sopratutto spore) così scure (e grosse) che risultano opache (o che la luce della lampada del microscopio non riesce a trapassare)impedendo di osservarne i dettagli. La candeggina, le decolora in parte, rendendole trasparenti e facilitandone così l'osservazione.
Ovviamente, un vetrino così preparato non è adatto per effettuare misurazioni, in quanto non so se il trattamento può far variare le dimensioni degli elementi.
Un altro liquido che decolora queste spore è l'acido solforico, in concentrazione appropriata (da verificare con prove). Ma non lo uso perché essendo fortemente corrosivo e non evaporando, anche se usato molto diluito, se ne rimangono tracce, quando l'acqua evapora si concentra e può causare notevoli danni.
Da noi E. granulatus è specie assai comune, ovviamente negli ambienti (terreno + Pinus) adatti.
Il simile E. muricatus da noi è invece assai meno diffuso.
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda Geotropa » lun 14 mar 2011, 15:42

:)
Immagini bellissime e lezione esaustiva. :)
Che dire Giorgio ?...Bravissimo!! :applause:
Geotropa
Senior
 
Messaggi: 6952
Iscritto il: mer 17 dic 2008, 20:04
Località: Casalnuovo Monterotaro(FG)

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda evelina » lun 14 mar 2011, 17:15

Grazie Giorgio, della lezione di chimica.



Ne ho imparata un'altra che non conscevo:
Il proverbio dice: impara l'arte e metti da parte: non si sa mai!!!!!!!


:applause:
Evelina
evelina
Senior
 
Messaggi: 4707
Iscritto il: dom 23 ago 2009, 10:18

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda patty » lun 14 mar 2011, 21:31

evelina ha scritto:Ciao Patty, tu hai usato la (candeggina) per qualche ricerca?



Cara Evelina, non l'ho mai usata anche se avevo letto da qualche parte la possibilità di schiarire con questo mezzo.

mi sto chiedendo se la stessa cosa si possa fare con l'aceto, opportunamente diluito. :chin: farò una prova.. :D

:bye: :bye:
patty
Esperto
 
Messaggi: 2265
Iscritto il: dom 18 ott 2009, 23:20
Località: Modena

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mfilippa » lun 14 mar 2011, 22:32

Bè, l'acido acetico è un reagente che ha uso in micologia (vedi carminio acetico), ma non credo abbia potere decolorante pari alla candeggina.
mfilippa
Senior
 
Messaggi: 5269
Iscritto il: ven 5 ott 2007, 19:23
Località: Agliano Terme (AT)

Re: Elaphomyces granulatus

Messaggioda mykol » mar 15 mar 2011, 2:13

credo che la candeggina rappresenti il giusto compromesso tra l'esigenza di decolorare almeno parzialmente il preparato e quella di non crearsi inutili problemi danneggiando magari il microscopio ... anche se pure essa va usata con una certa cautela essendo corrosiva, ma poco in confronto all'acido solforico !
mykol
Senior
 
Messaggi: 8998
Iscritto il: dom 3 giu 2007, 23:15

Prossimo

Torna a Ascomycetes

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti